venerdì 11 marzo 2011

Pensiero maschile e aneddoti

Prima di tutto voglio postare questo splendido video realizzato dall'Associazione Maschile Plurale di Roma, in cui un gruppo di uomini di varie età e provenienze si pongono domande e si danno risposte riguardo la violenza maschile sulle donne, riflettono insieme, con un'attenzione rivolta, però, a loro stessi, come maschi.




Ora, due aneddoti che trovo significativi.

Uno.
Ieri mattina ero in treno per andare all'università. Seduta di fronte a me una donna anziana, piuttosto sciatta, visibilmente stanca, e accanto a lei suo marito, presumo, un pò più curato di lei. Dormicchiano - si sa, il treno te culla! Ad un tratto il marito, sonnacchioso, lascia cadere a terra gli occhiali da sole che reggeva in mano, che vanno a finire sotto i piedi della ragazza seduta di fronte a lui. Mortificato in viso, sveglia sua moglie: "Me so' caduti gli occhiali ...". Faccia dispiaciuta. Lei: "Ma come hai fatto?", e lui: "Dormivo e me so' scivolati ... ". La signora si toglie i propri dal viso, li posa, e con una prontezza stanca si abbassa verso terra, cerca di sgattaiolare tra le gambe mie e della ragazza, finchè non afferra gli occhiali persi. Li pulisce, con una cura del tutto simile a quella di una mamma per il proprio figlio, e glieli ridà. Lui, soddisfatto, torna a dormire. 
Due.
Ieri sera, dopo cena, mia madre ed io stiamo sparecchiando. Mio padre, esausto dal lavoro, è sdraiato sul divano e guarda la TV. Mia madre sta per chiedergli di cambiare canale, lei vorrebbe seguire non so che trasmissione - idiota, ma è pur sempre un suo desiderio - ma ingurgita le prime parole e sta zitta. Ci ripensa. Credo che il fatto che sia una casalinga - tradotto nell'immaginario: "Non fa nulla tutto il giorno" - le impedisca di avere e far valere delle sue esigenze. In fondo, me lo merito?
Credo che dovrò assolutamente tornare a parlare con lei. Presto.

2 commenti:

  1. E' sempre difficile cercare di indagare perchè qualcuno si comporta come si comporta, magari tua madre voleva solo lasciar tranquillo tuo padre che tornava da una giornata di lavoro (immagino svolga un lavoro faticoso) anche se il fatto che non percepisca i lavori di casa come qualcosa di ugualmente degno è sicuramente una cosa sbagliata
    Il signore a cui sono caduti gli occhiali forse non riusciva a recuperarli da solo semplicemente perchè non ci vedeva, oppure aveva problemi di schiena e non riusciva a piegarsi, è difficile, almeno per me, esprimere giudizi sulle dinamiche di coppia di persone sconosciute.
    Però pure lei aveva gli occhiali e riusciva a vedere anche senza..
    Poi chi lo sa, magari anche lui sarebbe stato disposto a raccogliere gli occhiali di lei se fossero caduti (o sono troppo ottimista a sperarlo?).

    RispondiElimina
  2. @Paolo L'ultima domanda me la sono posta anch'io.
    Ma ciò che mi interessa non è accusare gli uomini, né tantomeno le donne, né indagare le dinamiche di coppia. Assolutamente. Bensì riflettere su scene di vita quotidiana in cui mi sono ritrovato e riallacciarle ad un discorso più generale.
    Comunque: i problemi di schiena, vista e quant'altro del signore li ho presi in considerazione anch'io, ovviamente, ma ti assicuro che la signora non è che stesse meglio ... Eppure. E non è neanche questo: è il fatto che l'abbia svegliata, chiamata per bisogno di aiuto che, una volta ascoltato, gli ha permesso di tornare a dormire. Significativo, no?

    RispondiElimina