giovedì 21 aprile 2011

Diamo un taglio!

Qualche ora fa ho tagliato i capelli. 
Nessuna scelta drastica, tranquill*, i miei boccoli biondi sono rimasti. Ho solo pensato che fosse il caso di sbarazzarmi di quei quattro, cinque centimetri di secco inaridito e di ridare una sforbiciata scalante, visto che l'ultima volta mia sorella - nome: Ilenia - avendo deciso di sperimentare su di me le sue capacità parrucchieriche, mi aveva fatto un caschetto alla Carrà. 
Era evidentemente ora di intervenire.
Il risultato mi piace parecchio, ma non è qui la questione. 
Tornando a casa ripensavo a quello che si dice: "Dopo la fine di una storia tagliare i capelli è indicativo ...", "Quando ci si taglia i capelli vuol dire che si vuole voltare pagina, che si sta dando una nuova piega (!) ...". Io? Sempre pensato fossero grandi stronzate, ma in questi casi ... nun ze sa mai! Volesse il buon Dio ...

A questo punto, sarei curioso di sapere cosa mi dite voi - statistica: quanto c'è di vero in quest'abitudine?

ps: neanche con i capelli tagliati perdo la mia connotazione divina.
Camminavo dal parrucchiere verso la mia macchina, e un gruppetto di bambini che giocavano sulla strada urlano: "Ahò, ma chi è: Noè?".
Da Cristo a Noè: anche loro notano il cambiamento!

6 commenti:

  1. Boccoli d'oro?!! Carino!

    Comunque anche io ho tagliato i capelli a Settembre dopo la fine di tre anni di relazione...taglio drastico.
    Ma non l'ho visto come un cambiamento nè ci ho mai pensato...
    Semplicemente le treccine d'inverno non sono il massimo!XD

    Seya

    RispondiElimina
  2. Seya,
    a te si trattava dell'esigenza di non far gelare la capoccia! :D

    ps: perchè ti stupisci dei boccoli? Non li hai visti nella foto di qualche post precedente? Con tanto di corona! :)

    RispondiElimina
  3. Si si, li ho visti! E' il termine boccoli-d'-oro che mi ha fatto sorridere...lascia perdere, la mia mente ha fatto un volo pindarico ricordandomi un episodio di settimane fa con un mio professore XDXD

    E poi come dimenticare il tuo sorriso con la corona d'allora in testa!

    Comunque per il gelo, credo di aver patito molto di più con i capelli corti e sparaflesciati sopra la capoccia che non con le treccine lungo il collo...

    seya

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Io i capelli li taglio se mi va, non importa il momento. a 19 anni ero felicissima; e da una lunga chioma fluente sono passata a un taglio corto corto come quello di Halle Berry adesso. Ho fatto fuori 80 cm in un pomeriggio, così, tanto per cambiare aspetto. Adesso invece sono in fase di allungamento dopo averli tagliati anno scorso di 25 cm (mannaggia!) e di altri 10 circa in seguito per metterli pari e togliere le doppie punte che mi aveva fatto venire la parrucchiera del primo taglio. In sintesi: cambio capelli se cambio io come persona e ho nuove esigenze, estetiche o pratiche. Adesso l'esigenza è poter fare delle belle acconciature, trecce, code, arrotolamenti di capelli quindi mi servono capelli lunghi e pari. :) Comunque gli uomini mi piacciono coi capelli cortissimi a spazzola, la sensazione sotto le dita che danno i capelli così corti la adoro. Il mio ragazzo quando si taglia i capelli lo sa, la sua testa è mia!
    ho riscritto il commento per i troppi errori :)

    RispondiElimina
  6. @Marina
    Ammetto che i maschi con i capelli corti, rasatelli che grattano, sono la morte anche per me - diciamo che io mi piaccio lungo, gli altri mi piacciono corti! :D

    RispondiElimina