sabato 21 maggio 2011

Il russo è la mia passione

Helga, membro del blog Mass Medium Blog San Pietroburgo, mi ha proposto di scrivere un articolo breve e semplice su cosa voglia dire studiare la lingua russa in Italia, nello specifico a Roma. 
Mi sono divertito molto: mi ha permesso di ricordare molte cose, di tornare alle origini, ai primi passi.
Così, ve lo posto - il russo è la mia passione, voilà!
Buona lettura.


2 commenti:

  1. Molto carino!
    Qualche anno fa iniziai un corso privato di russo, ma la grande difficoltà della grammatica mi fece abbandonare subito il progetto... sono passata a lingue più "morbide" e vicine, però mi è rimasto il piacere del suono delle lingue slave.
    Le carenze della Sapienza sono le stesse identiche dell'Orientale di Napoli, gli insegnati sono bravi, appassionati, ma si parla pochissimo, qui le ore di conversazione non sono proprio contemplate ed i lettori, ovviamente, non possono chiacchierare con tutti, dato che in una settimana ci sono solo sei ore di lettorato e le classi sono affollatissime.
    E' una carenza molto molto grave.

    Ciao :)

    RispondiElimina
  2. Ciao!

    Ma, sai ... in realtà noi non siamo così tanti alla Sapienza, almeno al mio anno, ma questo non cambia la situazione, ahimè.

    ps: riprendilo, il russo! Non si può vivere senza! :)

    RispondiElimina