sabato 18 giugno 2011

Grasse ... lacrime

Poche ore fa ero in treno con mia madre, di ritorno da Roma.
Seduta accanto a me una ragazza mia coetanea - molto pop, direi, con due belle labbrone siliconate - e sua nipota di poco meno di 10 anni.
Sale sul treno un gruppo di tre ragazzi, pariolini sputati, tra cui uno che, per far colpo sulla ragazza, inizia a far finta di interessarsi alla bambina.
Nel mezzo delle chiacchiere, il ragazzo chiede alla bambina quali sono le sue passioni, i suoi hobby. Lei risponde: "Ho fatta danza classica.... poi basket, ma non mi piaceva." E il giovane lesto lesto: "Naaaa, basket no! E' da mashkiacci, puzzano e so' tutti così grezzi! Per una bambina delicata come te, che ha fatto danza classica, poi ...". 
Bene, ho pensato, tieniamoci pronti allo schianto.
Poco dopo finiscono per parlare di un'amica della bambina, a quanto pare meno brava di lei in ogni attività, finquando il ragazzo non spara fuori la perla: "Maaaaa ... era grassa Chiara? No perchè: se era grassa noi con lei non ci parliamo proprio eh!".
Mi è stato insegnato che parlare male vuol dire pensare male. Già.

9 commenti:

  1. Questo post capita a fagiolo! Ero in autobus e madre padre figlia (persone ben vestite, mi davano l'impressione di quelli che l'autobus non lo prendono mai), stavano seduti vicino, guardavano delle foto sul cellulare, la ragazzina, avrà avuto 12/13 anni, fa: "Bleach! Non mi piace" disgustatissima, sua madre: "Non ti piace lo so, neanche a me. E' grasso ...ma d'altra parte tutti i figli delle mie colleghe sono grassi. Che schifo!".

    Mi credi che ho pensato subito al tuo blog? ^_^

    Avrei voluto proprio dire qualcosa di cattivo tipo: "Perchè tu credi di essere bella scopa sottosopra?" (tanto per farle assaggiare il suo metro di giudizio). Ma la pena e la preoccupazione sono state maggiori della rabbia.
    Comunque sui mezzi di trasporto l'umanità si rivela sempre molto bene.

    RispondiElimina
  2. Carina che hai pensato a me ... questo vuol dire che ho espresso bene ciò che mi sta a cuore :) - mi sto fissando nelle vostre meeeentiii [con voce cavernosa maschile, sai?]

    Capisco bene l'impotenza.
    Avrei anch'io voluto replicare, ficcarmi nel discorso, oppormi in qualche modo, ma non ce l'ho fatta. Non ce ka si fa, a volte.

    RispondiElimina
  3. Per fortuna che non c'ero io sul treno al tuo posto, altrimenti lo buttavo fuori dal treno in corsa...
    comunque, quoto Serbilla: sui mezzi pubblici l'umanità della gente di rivela in maniera completa!

    Seya

    RispondiElimina
  4. Nel basket femminile ci sono ragazze con cui i tre pariolini farebbero carte false per uscirci insieme, probabilmente. Oltre che maleducati e superficiali sono anche poco furbi: se non parlano con le ragazze grasse 8che poi c'è una bella differenza tra grassa e formosa), se non sono gentili con loro come faranno a conoscere e ad essere benvoluti dalle eventuali (ma la loro presenza è assai probabile) amiche snelle della ragazza? e lo stesso vale per i ragazzi grassi e l'eventuale (ma la sua presenza è molto probabile) amico figo, scherzi a parte (scherzi fino a un certo punto, le persone si rispettano sempre anche se non hanno amici "fighi", ma se un po' di opportunismo può motivare ad essere più cortesi ben venga) L'aspetto fisico è la prima cosa che noi notiamo negli altri e che gli altri notano in noi, sarà sempre importante..ciascuno di noi ha le sue preferenze estetiche (a proposito conoscete ragazze attratte dai magrolini occhialuti con la pancetta che non hanno nessuna intenzione di fare sport o palestra anche se sanno benissimo che gli farebbe bene?) e tali preferenze non vanno negate ipocritamente, ma neanche usate come una clava per umiliare o disprezzare il prossimo, anche perchè la clava si può sempre riportare contro di noi.

    RispondiElimina
  5. @paolo

    Che ognun* di noi abbia dei gusti estetici, delle preferenze estetiche va benissimo, può essere anche divertente.
    Sbarrare la possibilità di parola a qualcuno, come dicevi anche tu, sulla base del peso, è davvero agghiacciante.

    RispondiElimina
  6. E' vero negare all'altro e a se stessi la possibilità di fare nuove amicizie sulla base del peso è aberrante.

    RispondiElimina
  7. Povero mondo, ancora pieno di grezza ignoranza!

    Basti pensare che ci sono mamme che fanno il botox a bambine di 8 anni, per farle sembrare "più belle".. Poi come ci si può meravigliare se i figli vengono su così!!

    RispondiElimina
  8. Ma sei proprio tu?! Katia, direttamente dall'Irlanda?! ;-)

    RispondiElimina
  9. Hahahahahahah si Amore.. Fai gli STRA AUGURI a Ile!! Congratulation!!

    RispondiElimina