lunedì 24 ottobre 2011

Dove altro ...? No, ditemi: dove altro?

Questo è un post bomba, ve lo dico.
Questa è pesante, non è un post che si legge così, en passant. Richiede preparazione e impegno.
Ebbene. Vi presento un video girato da un collega di russo quattro anni fa, al mio primo anno d'università, in occasione del cosiddetto "brindisi di russo". A dicembre, per il saluto prima delle vacanze natalizie, la mia cattedra di russo (e sottolineo, la mia, credo che sia l'unica al mondo ad organizzare una bolgia simile) prepara un brunch alla russa: cibo russo, addobbi russi, musica, canti e danze russe - eseguite dalle prof, mica da esterni! - e tanto, tanto, taaaaanto alcol (russo, massima concessione: polacco o serbo). 
Dura poche ore, ma intense.
Si finisce sempre che le prof, tuffate nell'alcol fin dall'infanzia (io e i miei colleghi abbiamo afferrato due verità su 'ste russe: 1) berranno alcol pure con la pasta primimesi 2)il gelo siberiano le iberna, perchè sennò non si spiega come a 80 anni - giuro, dico 80 - le mie siano ancora delle gnocche da sbavo), stanno da paura; noi, alle lezioni che seguono, puzziamo di vodka, cetriolini - funzionali ad assorbire l'alcol, così bevi di più! E se non bevi, so' cazzi, le prof ti linciano! - e con gli occhi semichiusi.
Invidiabile. Immancabile.



5 commenti:

  1. Ecco perchè io in russo alla fine non mi sono laureata, ho sbagliato facoltà. (Comunque ai miei tempi avrei rifiutato qualsiasi forma di alcol, che mi faceva proprio schifo, quindi magari manco da te mi laureavo).

    RispondiElimina
  2. In realtà anch'io bevo soltanto vino e limoncello molto volentieri; il resto, per carità! Ma lì non hai scelta: o bevi, o bevi. Sennò partono con i loro bei "нy, как ... невозможно ... давааааааай!" ------> cosa? impossibile .... daaaaaaaai

    RispondiElimina
  3. Ma io volevo vedere te a ballare sulla musica russa-cosacca!
    Comunque, forse forse avrei potuto fare anche io russo, se mi avessero assicurato lezioni di questo tipo!


    Seya

    RispondiElimina
  4. è una lezione di cultura e civiltà russe. E in ogni caso mi son fatta l'idea che nel resto d'Europa si beve molto di più che in Italia, tranne gli svedesi e i finlandesi che bevono anche spesso il vino ma non troppo.

    RispondiElimina
  5. @MarinaMarea
    Appieno. Assume, per noi, la stessa, se non una maggiore, rilevanza di formazione.
    Bere in Russia è uno standard. Si beve e ci si ubriaca con grande facilità, ahimè.

    RispondiElimina