giovedì 17 novembre 2011

Villa Mirafiori

Realizzo soltanto adesso che non vi ho mai presentato né parlato della mia università. Sapete tutt* cosa studio, sapete tutt* di cosa mi occupo, che studio a Roma, ecc ecc. 
Non avete, però, mai visto la splendida Villa Mirafiori, sede della mia facoltà.
Si tratta di un palazzo in stile rinascimentale di fine '800, residenza di Rosa Teresa Vercellana, moglie morganatica - ho scoperto ora cosa volesse dire - di Vittorio Emanuele II. Confina con nientepopodimeno che la sede del consolato russo, e dista una passeggiata da Villa Torlonia, vecchia proprietà di Mussolini. 
Qualche foto:


Università vista dal parco retrostante

Università vista da qualcuno immerso nel parco restrostante - qui ho dato il mio primo bacio consapevole al mio primo fidanzato, bello come il sole :D

Stagnetto posto all'entrata - prima c'erano pesci, rane e tartarughe. Mi sa che hanno fatto 'na finaccia

Panchine nell'altra parte del parco - qui ci si vede per parlare di cose importanti, confessioni, litigate, montarsi

Parco antestante - certe dormite che levate

Luogo ufficialmente adibito a montaggio - segretissimo, tutto è al di dietro della collinetta, quindi se sta che è 'na meraviglia

Il mio luogo preferito: una piccola altura davanti all'università. Qui ci passavo giornate intere, durante il primo anno, solo e in compagnia, a commuovermi che finalmente riuscivo a dire: "Sono gay"

La porta sull'infinito (=porta dello studio di russo, dove si fanno ricevimenti, tesi, esami e quant'altro)

L'intero complesso visto dall'alto

Capite, adesso, perché uno non ce la fa a laurearsi in tempo?
Tra dormitine sul prato margheritato in aprile, maschioni che si denudano il petto a prendere il sole - c'è anche chi si mette in pantaloncini! - da aprile a settembre, e tu non ce la fai, credetemi, non ce la fai, chiacchiere, caffè e tutto il resto ...
To be continued - c'è ancora il bar, la cappelletta, i cessi ... non mancherò di mostrare tutto.



10 commenti:

  1. il prato delle confessioni..le panchine di montaggio e baci..la collinetta dove dormire...
    Ma siamo sicuri che andavi in Università per imparare il russo?
    XDXD


    Seya

    PS Comunque ti invidio tutto quel verde..da me ci sono un paio di viali alberati ma non è il caso di sedercisi sotto..

    RispondiElimina
  2. @seya

    Sì, in effetti siamo molto fortunati - questa è la sede di lingue (mia) e di filosofia. I privilegiati, senza dubbio.
    Roma, grazie al cielo, offre ancora parecchi spazi verdi :)

    RispondiElimina
  3. @Fefo

    Puoi dirlo forte! :)
    Non a caso ne escono studenti come me ;)

    RispondiElimina
  4. E come me! - allora stiamo freschi!
    Non posso che associarmi e condividere a pieno il tuo elogio alla nostra villa dolce villa Mirafiori. Oltretutto ho scoperto da poco la sala lettura/biblioteca di studi slavi: la pace edenica dello studente solitario.

    RispondiElimina
  5. @Diego

    Ciao! Che bello, un tuo commento!
    Ma che te credi?! La slavistica non è mica solo segni strani e vodka! Andiamo insieme, una volta! Nu vas'

    RispondiElimina
  6. Decisamente una location appetibile, con la fortuna poi di tutto quel verde attorno oltre alle distrazioni varie che non guastano mai, ché bisogna pure vivere mica solo studiare!
    Ma, scusa la domanda ingenua, quando scrivi "luogo adibito ufficialmente a montaggio" cosa intendi? si, perché sai, dalle mie parti alcune parole assumono vari significati.

    RispondiElimina
  7. @Asa_Ashel

    Sì sì, intendo proprio ciò che hai capito :D
    Non c'ho mai beccato nessuno a brache calate, intendiamoci, ma gente appolipata hai voglia!

    RispondiElimina
  8. Ma questo è il distaccamento dell'università La Sapienza?? No, perchè io mi sono iscritta a questa università (voglio studiare inglese e russo), e a quanto ho capito a seconda della materia da seguire bisogna spostarsi...Se questa è la sede per la lingua russa, non è per niente male....

    http://bionicgirl94.blogspot.it/

    RispondiElimina
  9. Ciao Kate!

    hai capito bene: questa sarà la tua sede, per entrambe le lingue :-)
    Io studio russo!

    RispondiElimina