lunedì 2 gennaio 2012

Febbre e sguardi d'amore

Sono a letto con la febbre, manco troppo bassa.
Capodanno è andato da paura, davvero - e chi si aspettava che avrei avuto quell'umore, quello spirito, tutta quella voglia?
Mi sento, dopo parecchio, sereno e felice.
Auguro a tutti e tutte un anno dinamico, pieno di culture, lingue e popoli. 


Vi lascio con qualche foto che Dario mi ha scattato la mattina del 1, dopo aver dormito pochissimo e con l'influenza già in corso - gli occhi con cui mi guarda lui sono tra i più dolci che mi siano mai stati rivolti. Dario, senza di me sei spacciato. Ammettilo. 
(Prego, notate l'anello invece della faccia tramortita e sbattuta, grazie.)
(Sì, sembra che io stia lì, bello in posa. L'ho pregato di farsi foto con me, non ha voluto. Non sono autocentrato fino a questo punto.)








Per Seya: erano del mio amico Stefano che, tagliati i capelli, me li ha gentilmente regalati.





19 commenti:

  1. In realtà ogni volta che cercavo di fare una foto con Amedeo si creavano situazioni imbarazzanti per le quali ho smesso di crederne possibile la riuscita.

    Dovete sapere, o voi che leggete il blog di Amedeo, che il signorino tutto sguardi e ammiccamenti non è assolutamente autocentrato (se no non sarebbe il mio amore, no?), ma (tenetevi forte) mi è parso di percepire il suo fastidio nel vedere i turisti fotografarsi gli uni con gli altri senza coinvolgerlo (per lui è tutta una situazione di collettività, d'altronde!) e quindi attivarsi per portare la sua immagine tra le compatte dei turisti.

    Infatti, attraversando il ponte che dal Castel sant'Angelo porta al centro, Amedeo ha pensato bene di mettersi (per sbaglio, chiaro!) tra una pensionata sorridente (naturalmente pensava che sorridesse a lui!) e suo marito che, pensate un po', le stava scattando una foto.

    Guardate, butterò giù anche uno schemino:

    LEGENDA:
    x=donna sorridente; A=Amedeo; X=marito fotografo;

    la situazione era questa: x - A - X

    Amedeo s'è appoggiato al parapetto tra i due cercando di dare una certo rilievo alla foto inserendosi nell'inquadratura, poi si è scusato con la signora - falsamente e con uno sguardo un po' naive - e s'è scostato dal parapetto scrollandosi i suoi boccoloni biondi.

    E' chiaro che non si tratta di autocentrismo, non vorrei mai insinuare nulla di simile, però se lo incontrate per strada due scatti fateglieli, lo farete felice.

    RispondiElimina
  2. Non posso ridere dal mal di testa, cretino! NOn farmi ridere.
    Qui c'è da spiegare.

    1. Dario sostiene che io sia vanitoso, ed è verissimo.
    2. La figuraccia della foto coi pensionati è stata davvero un errore, mai mi sarei intromesso: non mi sono proprio reso conto che ci fosse un marito a scattare!
    3. La questione della collettività va articolata. Io trovo che la città sia la mia dimensione di vita ideale proprio perchè libera, ma non anonima!, come in molti sostengono per corroborare la tesi che si vivrebbe meglio in piccoli centri - "In città non ti guarda nessuno, ognuno pensa a sé", ecc. Mi piace pensare che metro, autobus, incroci, negozi, tabacchi, cinema o teatri, lungotevere, e giardini siano tutti luoghi di incontro, di conoscenza. Per questo cerco di cogliere sempre le battute di vicini del momento per inserirmi nella conversazione, o di far partecipare gli altri al cazzeggio con amici, sorridere a chi trovo bono, simpatico/a o interessante.
    Certo, è pur vero che a molti scoccia: il mio ex mi rimproverava, mi accusava di "inquinare lo spazio pubblico".
    Forse è vero, ma l'importante è restare discreti ed educati, in fondo. No?

    RispondiElimina
  3. L'anello non mi piace. Però sei troppo figo.

    RispondiElimina
  4. @MarinaMarea

    Come osi?! Sarebbe stato meglio un colpo dritto al cuore: è l'anello più bello che abbia! Alluminio lavorato a mano! o.O

    RispondiElimina
  5. se se... alluminio cotto a legna!

    RispondiElimina
  6. un mucchio di auguri influenzati pure da qui e l' anello sembra uno di quei gioielli che mia zia faceva vent' nni fa. Ti piacerebbe, mia zia, e anche i suoi gioielli.

    RispondiElimina
  7. A me l'anello piace un sacco (magari l'avrei voluto in rame e alluminio) ma soprattutto: cosa sono i due spuncioni che escono dal tuo chignon-fai-da-te?? Visti così mi piacciono ma sono curiosa di scoprire se hanno un qualche disegno particolare.
    Vedi di rimetterti, biondino begl'occhi!


    Seya

    RispondiElimina
  8. @mammamsterdam
    Se tua zia è polacca mi piacerà ancora di più. :) E faccela conosce, no?

    @seya
    Oggi sto già meglio, per fortuna. Posso tenere gli occhi aperti.
    Riguardo agli spuntoni: guarda su! ;)

    RispondiElimina
  9. Seya: ti pare?! Devi anche tenergli bordone?? Ma non ti vergogni?! anche i forconi doveva postare?! Insomma! O.o

    RispondiElimina
  10. @Amé: Belli!!! Se non andassi a tagliarmi i capelli in settimana, probabilmente te li ruberei!

    @Dario: Hihi! Abbi pazienza, donna sono! Anzi, gazza ladra! Quando si parla di oggetti pseudo-etnici come quelli sopra, carne è debole! XP

    Seya

    RispondiElimina
  11. Ah! i miei spilloni ... che malinconia. Ma a te stanno decisamente meglio, con quei riccioloni biondi ;)

    RispondiElimina
  12. @Steno

    Carino, dolce lui ...
    Ste, davvero: se li rivuoi, basta dirlo .... ............. ... .. ...... . . ..... ahahahahahahahah, non ci pensare. :D

    RispondiElimina
  13. A me piace molto la sciarpa. E non userei entrambi gli spilloni assieme, ma vabbe'

    RispondiElimina
  14. @TOLBIB

    Finalmente qualcuno c'è cascato, evvai, qui vi volevo: non è una sciarpa, è un collo! E' un collo tutto unito, non ha aperture, lungo fino al bacino. Uno dei migliori acquisti dello scorso anno ;)
    I due spilloni. In effetti, li ho sempre usati separatamente, è stato un caso il metterli insieme, ma devo dire che l'effetto non mi dispiace.

    RispondiElimina
  15. Caro Amedeo! prima di tutto gli auguri, e poi veniamo al nocciolo: tu hai scoperto il nostro blog con "ritardo".. e molto più in ritardo abbiamo scoperto noi il tuo adorabile commento (mi riferisco al post con l'appello agli uomini), e dunque te.
    ..be.. Grazie!! scusa il ritardo biblico con cui rispondiamo, ma insomma.. sappi che non è stato per disinteresse, anzi.
    Ho cercato di collegarmi al blog ma in questo momento c'è qualche blocco che non me lo consente, riprovo più tardi
    un abbraccio, e buon anno!

    RispondiElimina
  16. @Donne e basta

    Dio, che emozione! Avevo del tutto dimenticato quel post e quel commento - ho dovuto ricercarlo.
    Nessun problema per i reciproci ritardi, il web azzera tutto. Ripartiamo da qui.
    Questo è il mio blog, siete le benvenute. Vi aggiungo sul mio blogroll.
    A presto, e buon anno!

    RispondiElimina
  17. @TOLBIB

    Sì, così, ma lungo come questo: http://4.bp.blogspot.com/-JsyEiP_y_1A/Tb7cpG07AGI/AAAAAAAAACs/S0gMmz8Jphg/s1600/IMG_0022.jpg.

    RispondiElimina
  18. Ame, e che ci faccio!?! XD La malinconia era per i miei ex capelli (ma del resto sono capace di avere malinconia anche del mio apparecchio per i denti u.u)!

    Comunque sei divina *;

    RispondiElimina